Curiosità Tatuaggi calciatori, ecco la squadra che ha addirittura un tatuatore ufficiale!

Tatuaggi calciatori, ecco la squadra che ha addirittura un tatuatore ufficiale!

Diverse volte sul nostro sito ci siamo occupati di tatuaggi e sport e, in particolar modo, di tatuaggi e calcio.

D’altronde, non è molto difficile trovare un calciatore di Serie A (o delle altre principali serie internazionali) che abbia il proprio corpo ricoperto almeno in parte di tatuaggi. Ed è molto difficile vedere invece un giocatore che non abbia un tattoo, tanto che sono davvero pochissimi i calciatori famosi che stanno resistendo alla tentazione di imprimere il proprio corpo con almeno un “marchio” indelebile.

Il tutto, peraltro, a conferma di un trend che è oramai quasi irresistibile: i calciatori si tatuano il proprio corpo non solamente per poter seguire le mode del momento, quanto anche per poter celebrare con una bella opera di body art un successo sportivo che magari hanno conseguito insieme al proprio team.

Gli esempi in tal senso non mancano di certo! Sia sufficiente ricordare – giusto per non fare torto a nessun tifoso di squadre di Serie A – a quanto accaduto quando l’Italia ha vinto il Mondiale di Calcio, oramai troppi anni fa. Tantissimi calciatori appartenenti a quella fortunata spedizione ebbero modo di arricchire la propria pelle di tatuaggi di varia natura, che andavano però a richiamare quanto felicemente accaduto a Berlino.

Tuttavia, c’è anche qualche squadra che ha fatto addirittura di più, ed ha cavalcato questa tendenza rompendo ogni indugio e probabilmente divenendo una primizia a livello globale: come riportano diversi magazine negli ultimi giorni, infatti, il Philadelphia Union ha scelto di individuare un tatuatore ufficiale, da tenere a disposizione dei propri giocatori.

La squadra statunitense, infatti, ha nominato un vero e proprio Chief Tattoo Officer, un addetto ai tatuaggi. E guai a pensare che ad essere individuato sia stato il primo professionista presentatosi alla porta del management del club. Come ricorda la società, infatti, alla selezione si sono presentati ben in 150, poi ridotti a 5 dopo una consultazione dello staff e – ovviamente – dei giocatori, considerato che proprio i players sono i beneficiari principali di questa attenzione. Il vincitore del contratto, per il momento della durata pari a un anno, è Jay Cunliffe, il proprietario del Bonedaddys Tattoo, a nord est di Philadelphia.

Perché la squadra ha un tatuatore ufficiale?

Naturalmente, a questo punto potrebbe essere ben lecito domandarsi per quale motivo la squadra si sia dotata di un tatuatore ufficiale, e quale potrebbe essere la ragione sottostante quella che è probabilmente una decisione unica a livello globale.

Ebbene, come ricorda ancora una recente intervista compiuta al management della società, l’idea di avere un tatuatore ufficiale sarebbe venduta a un rappresentante del marketing mentre confrontava i suoi tatuaggi con quelli di un giocatore. In quell’occasione emerse quanto già ben noto: il tatuaggio non è certamente una semplice applicazione di inchiostro sulla pelle, ma può rappresentare un modo molto efficace per poter ravvivare lo spirito di squadra.

Latest articles

Tatuaggi ispirati ai personaggi di Toy Story

Scopriamo insieme i migliori tatuaggi a tema Toy Story che... potrebbero presto comparire anche sulla vostra pelle per un bel tattoo

Tatuaggi Old School: I preferiti tra gli appassionati della...

I tatuaggi old school per un certo periodo sono passati di moda ma, adesso, sembrano essere tornati protagonisti tra gli appassionati della body art.

Ecco come diventeranno i tatuaggi nel prossimo futuro

I tatuaggi? Come ogni cosa sono destinati a cambiare, e i tatuaggi del futuro sembrano essere destinati a diventare sempre più tecnologici e "utili".

Septum Piercing: che cosa è, come si fa e...

Una guida completa al piercing Septum: che cosa è, come si fa, quanto costa, in quanto tempo avviene la guarigione, e tanto altro ancora!

Similar articles

Instagram