in

Cura dei tatuaggi con Bepanthenol, l’utilizzo delle creme post tattoo

I segreti dei trattamenti per la riuscita completa del tuo prossimo tattoo, dalle creme ai consigli degli esperti

Realizzare il tatuaggio è una pratica assai particolare. La bellissima arte di avere disegnato sul proprio corpo i disegni che più ci piacciono dagli artisti che più ci ispirano. Un po’ come indossare ogni giorno il proprio vestito preferito, qualcuno asserisce. In molti si pongono le classiche domande di rito, del tipo “quanto costa realizzare un tatuaggio?”, “Fa male?” oppure “Che creme utilizzare per il dopo?”; Tantissime le domande e la risposta molto spesso è, semplicemente, un banale “dipende”. Oggi però andiamo ad analizzare una delle tre fatidiche questioni qui sopra menzionate, Come fare per curare la propria pelle dopo un intervento di questo tipo? Specialmente se il tatuaggio in questione è di dimensioni abbastanza considerevoli, la cura dell’epidermide è un passaggio fondamentale per la piena riuscita del tattoo e per non incappare in complicazioni indesiderate.

crema tattoo
Etsy

Le creme ed i trattamenti si sprecano, ed è impossibile elencarli tutti. Spesso il vostro tattoo artist vi indicherà la marca ed il dosaggio; le raccomandazioni solite includono il non prendere troppo sole e lavare con attenzione il lembo di pelle interessato. Il periodo di guarigione del tatuaggio è davvero importante per avere un risultato finale perfetto. La durata solitamente varia dai 10 ai 15 giorni, ed è il periodo in cui la ferita si cicatrizza. Usare una crema rigenerante per la cura del tatuaggio, almeno nei primi venti giorni, è fondamentale per far si che il disegno non subisca delle modifiche, facendoti ottenere un risultato indesiderato. Queste creme sono solitamente acquistabili in farmacia ed hanno la doppia funzione di mantenere le linee intatte e fare sì che il colore non sbiadisca.

crema sul tattoo
@authoritytattoo.com

 

Altre buone regole includono il lavare sempre le mani prima di maneggiare il tatuaggio e prima di rimuovere la pellicola in modo tale da evitare il rischio di infezioni. Una volta rimossa la pellicola bisogna sciacquare il tatuaggio con dell’acqua tiepida, facendo attenzione a non strofinarlo eccessivamente. Non c’è alcun bisogno di applicare una quantità eccessiva di crema, piuttosto bisogna applicare uno strato sottile sufficiente per stimolare la pelle ed aiutarla a rigenerarsi. Dopo aver lavato il tatuaggio non si deve strofinare la superficie con l’asciugamano, ma bensì tamponarla con delicatezza e lasciarla respirare per circa mezz’ora prima di applicare la crema; Quando si inizieranno a formare le crosticine non si deve cadere in tentazione ed evitare assolutamente di rimuoverle, lasciando quindi che cadano da sole.

bepanthenol
Bepanthenol

 

In molti si chiedono la funzione specifica ed il corretto utilizzo di questa particolare crema. Il Bepanthenol rova impiego nella cura dei neonati per via della loro pelle estremamente sensibile, e pertanto viene utilizzata anche nel trattamento dei tatuaggi appena realizzati. Molti sono convinti che sia proprio la miglior crema da utilizzare, nonostante non sia solitamente indicata dai tattoo artist (ed alla fine vi invitiamo sempre a seguire i loro consigli), ma alla fine l’efficacia di questo prodotto è risaputa e specialmente se avete già confidenza con questo tipo di crema il suo impiego può rivelarsi una scelta azzeccatissima.

cream on the skin
@styletips101.com

Le ragazze e le donne in particolar modo sono già abituate ad utilizzare creme per la cura del viso, delle mani e della pelle in generale, mentre per gli uomini può essere un passaggio più difficile da assimilare. Solitamente, che sia il Bepanthenol o un altro tipo di crema, la cosa migliore è mantenere sempre idratato il tatuaggio fino al completo recupero. L’ideale sarebbe 3 volte al giorno, mattina, pomeriggio, ed infine alla sera.

tattoo care
@freshskincanvas.com.au

Vi lasciamo con una descrizione presa proprio da www.bepanthenol.it, sito web ufficiale del prodotto nel quale potete trovare tantissime info utili:

“Per mantenere l’aspetto del tattoo nel tempo, il suo colore e la sua brillantezza, è importantissimo continuare a mantenere idratata, morbida e in salute la zona tatuata continuando a utilizzare Bepanthenol Pasta lenitiva protettiva. È fondamentale poi, continuare a salvaguardare il tatuaggio dai raggi del sole e dalle lampade abbronzanti con creme solari ad alta protezione, evitando che scolorisca con il passare degli anni. Non è infatti da trascurare il fatto che la pelle è effettivamente la tela del tattoo e che il sole ne velocizza il processo di invecchiamento, raggrinzendola e incidendo quindi anche sul disegno. È vero che l’invecchiamento è naturale e inesorabile, ma seguire questi accorgimenti, fare attività fisica e mantenere il corpo sano e tonico può minimizzare il cedimento dei tessuti e del tatuaggio stesso.”