in

Tatuaggi Maori, una moda evergreen proveniente dall’Oceania

Tutti i segreti di questa tradizione millenaria dalle origini alle sue evoluzioni più moderne

Come si fa a non subire il fascino di questi tatuaggi? I Maori sono un popolo polinesiano insediatosi nei territori dell’attuale Nuova Zelanda intorno al tredicesimo secolo. Sono diventati famosi per aver a dir poco inventato i tatuaggi per come li intendiamo oggi, partendo con incisioni rudimentali arrivando ad influenzare le tecniche più raffinate e moderne. In molti si offendono per come la loro cultura sia stata esportata in tutto il mondo ma senza le premesse che mossero questo popolo ad impiegarlo per la prima volta. Esistono diversi tipi di tatuaggi maori, ad esempio Il moko è il tradizionale tatuaggio con cui i māori dipingono i loro volti. I guerrieri utilizzano il moko per raccontare la propria storia: ogni segno indica un diverso avvenimento della propria storia personale. Le donne riportano il tradizionale segno sul mento ad indicare che sono legate ad un guerriero Māori.

Moko
blog.sevenponds.com

 

I guerrieri venivano celebrati attraverso queste incisioni sul viso, capaci davvero di ricreare un effetto spaventoso su chiunque se li ritrovasse di fronte. Se il Moko non è certo un opzione praticabile al giorno d’oggi, la cultura maori ci ha comunque consegnato tantissime opzioni e diverse possibilità di disegni davvero originali. La lista è infinita, basta fare un giro su internet per rendersene conto:

tatuaggi maori braccio
@aharon_____

 

Tra i maschi è esplosa una vera e propria moda dei tatuaggi maori sul braccio, come possiamo ammirare qui in foto. Tante le personalità dello spettacolo, della televisione e dello sport che sfoggiano questo tipo di disegno. Tra i tatuaggi, il kirituhi è la rappresentazione più decorativa (anche se comunque intrisa di significati legati alla felce “koru” come simbolo di nascita, rinascita spirituale e rigenerazione); a differenza del tatuaggio moko, tutti possono usare questa tipologia di disegni, senza offendere la cultura. Avevano, inoltre, la funzione di incutere paura.

tatuaggio maori gamba completo
@goodlucktattoos

 

Eccone un esempio eseguito sulla gamba di questo ragazzo: il tatuaggio si sviluppa fino a lambire la caviglia sinistra. Un’opzione forse troppo appariscente e non alla portata di tutti ma in pieno stile maori. Sono tanti i lottatori professionisti che per darsi forza ricorrono a questi disegni eseguendoli in diverse parti del corpo. Ci avevi fatto caso?

maori donna
@manawa_tapu

 

Pur essendo uno stile storicamente maschile, da qualche anno il tatuaggio maori ha spopolato anche tra le ragazze. Con i dovuti accorgimenti, questo tattoo può essere adattato anche per il gentil sesso. Qui in foto ne abbiamo una variante femminile che viene realizzata sulla schiena: è convincente come soluzione? Noi pensiamo di sì, questo tipo di tatuaggi non ha confini geografici e nemmeno di genere. Da provare!

maori petto
@rodmedina

 

Il tatuaggio maori può ricoprire gran parte del corpo del soggetto, come si vede in foto infatti l’inchiostro si sviluppa dal pettorale fino a coprire gran parte del braccio destro. Per questo solo i veri appassionati spesso optano per questa soluzione, e non è semplice realizzarla sui più attempati. Ciononostante, questo stile di tatuaggio è come abbiamo già detto un evergreen ed un classico che non tramonterà mai, rappresentando di fatto la tradizione più antica dell’arte che più amiamo.

Maori braccio
@goodvibetattooclub

 

Le tecniche per realizzarli sono le più disparate e talvolta molto antiche. Il tatuaggio può anche essere realizzato con l’ausilio di un rudimentale “martelletto”, costituito da una serie di aghi intinti nel colore. Possono essere impiegati aghi sottili per definire i contorni del disegno. Con lo scorrere dei minuti, si passa ad una punta di metallo abbastanza spessa, utilizzata per il riempimento. La pelle viene incisa a più riprese, con l’artista che va ad intermittenza a picchiettare la pelle del soggetto, l’inchiostro penetra tra gli strati cutanei e si viene a formare il tatuaggio.

Di seguito, una carrellata di ulteriori esempi:

tattoo on the sea
@dimasgm82
maori women project
@rafael_mikimba
maoritattoo
@aharon_____
body maori tattoo
@johnstabilinked

 

maori spalla
@ariakkermanntattoo